Berlusconi ancora positivo al Covid. Sotto accusa Salvini ‘febbricitante’

Foto Roberto Monaldo / LaPresse Nella foto: Silvio Berlusconi

ROMA – Ancora in isolamento ad Arcore. Ancora positivo al Coronavirus. Silvio Berlusconi continua a trascorrere le sue giornate a Villa San Martino, in un regime di quarantena pressoché totale (con lui, ma in un’altra ala della casa, c’è la compagna Marta Fascina). Il cavaliere non ha sintomi, se si esclude la mancanza di forze tipica di una lunga convalescenza, e continua a lavorare, anche se l’umore non è dei migliori. “Si annoia, certo non è felice – viene raccontato – il dover stare fermo impatta in modo particolare su un uomo come lui che non è abituato a stare fermo”.

La non negativizzazione del Cavaliere, a quasi un mese dal contagio, fa rincorrere le indiscrezioni sulle sue condizioni di salute. Nella notte si diffonde la voce di un suo peggioramento, poi quella riferita da alcuni media su un nuovo ricovero al San raffaele, per volontà dello stesso Berlusconi. Dallo staff del leader di FI, però, arriva secca la smentita: “Le notizie diffuse sono totalmente prive di fondamento.

Il presidente continua il suo periodo di isolamento a casa, è comunque al lavoro, ha partecipato al Summit Ppe e oggi ha in programma diverse riunioni. Non ha mai chiesto ne’ desiderato – come è ovvio – di poter tornare in ospedale”. Il pomeriggio del cav trascorre quindi tranquillo, tanto che il leader partecipa ad una videoconferenza su zoom con lo stato maggiore del partito. Già da lunedì, viene riferito, si procederà con un nuovo tampone, nella speranza di non trovar traccia dell’infezione da coronavirus.

Anche la situazione di Matteo Salvini fa discutere

Il leader della Lega venerdì si è presentato ad un evento a Formello con un po’ di ritardo: “Scusate – la giustificazione utilizzata – sono stato sotto cortisone e il medico mi ha detto di stare a casa, ma anche se febbricitante sono qui”. La sua frase non è passata inosservata e subito sono partite le polemiche, tanto da costringere il numero uno del Carroccio a precisare. “Mai avuta febbre, fatto test sul Covid ieri mattina, negativo. Ho il torcicollo come milioni di italiani e ho preso il cortisone”.

Le scintille con gli avversari restano

“Le regole ed il rispetto valgono per tutti. Anche per i leader di partito. Anche per Matteo Salvini . Hai la febbre? Stai a casa, non vai a fare comizi in giro per l’Italia, senza mascherina”, tuona il capogruppo Pd In Senato Andrea Marcucci. “Il termometro e la febbre non sono uguali per tutti? Se un bambino ha 37.1 non viene fatto entrare a scuola e viene rimandato a casa, dovendo magari aspettare giorni prima che gli venga fatto il tampone e comunicato l’esito, mentre il senatore Salvini pur febbricitante fa comizi e partecipa a manifestazioni pubbliche – gli fa eco la renziana Giusy Occhionero – Come mai questa disparità di trattamento?”. (LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome