Coronavirus, Zingaretti: “Nuovo lockdown? Non escludo nulla, rispettiamo le regole”

"Era prevedibile l'aumento dei contagi: la curva è stata tenuta a bada dal lockdown, non dal fatto che il virus fosse scomparso"

MILANO– “Era prevedibile l’aumento dei contagi: la curva è stata tenuta a bada dal lockdown, non dal fatto che il virus fosse scomparso. Era chiaro che un allentamento delle misure avrebbe portato a un aumento dei contagi. Per fortuna sono molto aumentati anche i filtri dei tamponi e dei controlli, il numero che sale è anche figlio dell’aumento dei controlli. Fino a quando non ci sarà il vaccino, tornare a vivere significa mantenere le regole. L’aumento dei contagi conferma che il virus esiste, e se la curva è sotto controllo è perché c’è stato il lockdown”. Lo ha detto il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, all’evento ‘Insieme per Ricostruire, Riparte l’Italia. Esclude un nuovo lockdown? “Non escludo nulla: se non si rispettano le regole il rischio è di tornare lì. Molti Paesi si sono illusi di poter allentare le regole ai primi segnali positivi, e vediamo cosa sta succedendo”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome