Vaccini, Guerra (Oms): “Nei primi 6-10 mesi del 2021 qualche miliardo di dosi”

Le dichiarazioni del direttore aggiunto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

La sede italiana dell'Oms (Foto Palazzo Chigi/Filippo Attili/LaPresse)

ROMA“Ci sono 4 vaccini importanti in fase d’arrivo, in preregistrazione di fatto. Appena sarà completata la fase 3 verranno registrati dalle autorità regolatorie sia europee che americane. Questi saranno probabilmente i primi vaccini disponibili. E sarà il momento in cui la sfida da scientifica e di ricerca passerà ad industriale e logistica. Questa è una cosa che deve avvenire per forza entro il primo trimestre del 2021 altrimenti saremo nei guai“. Così Ranieri Guerra, Direttore aggiunto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, intervistato da Giovanni Floris nel corso della trasmissione diMartedì in onda questa sera su La7 dalle ore 21.15.

La mia organizzazione da una parte ha impostato una alleanza globale su questo, hanno aderito ormai 160 Paesi, per evitare che il vaccino diventi elemento di valutazione e di gestione economico finanziaria. Mentre è un bene globale per il quale l’equità deve essere garantita. In secondo luogo per attrarre un finanziamento sempre di livello globale tale per cui qualche miliardo di persone potrà accedere al vaccino entro il primo semestre o i primi dieci mesi del 2021″.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome