Lampedusa: peschereccio ignora l’alt e sperona una motovedetta italiana, esplosi colpi d’arma da fuoco

Gli occupanti del peschereccio avevano calato le reti in acque italiane a 9 miglia circa dalla costa

Foto Roberto Monaldo / LaPresse Nella foto Guardia Costiera

AGRIGENTO – Un peschereccio ignora l’alt e fugge. E’ accaduto a largo di Lampedusa, a circa 9 miglia dalla costa dove aveva calato le reti per la pesca. Ma quando la guardia di finanza si è avvicinata per l’effettuazione dei controlli di rito, il natante battente bandiera tunisina non si è fermato. Per darsi alla fuga in acque internazionali, ha speronato una motovedetta italiana.

La fuga


Ne è nato subito in inseguimento da parte di guardia di finanza e guardia costiera. Durante il quale sono stato esplosi molti colpi d’arma da fuoco, fino al raggiungimento del natante da parte delle forze dell’ordine e all’arresto degli occupanti che sono stati condotti a Lampedusa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome