Recovery fund, Gualtieri: “Sul piano un confronto con il Parlamento, c’è il tempo”

"Il progetto completo del recovery plan verrà presentato non a metà ottobre ma quando sarà approvato il regolamento di Next generation Ue e chiaramente prima sarà discusso con il Parlamento".

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

ROMA – “Il progetto completo del recovery plan verrà presentato non a metà ottobre ma quando sarà approvato il regolamento di Next generation Ue e chiaramente prima sarà discusso con il Parlamento. Quello che faremo a metà ottobre sarà presentatato uno schema su cui verrà avviata una interlocuzione con l’Ue, e ovviamente ne discuteremo con il Parlamento. Il dialogo deve partire da una proposta del governo, senza questo è difficile cominciare. Vogliamo essere tra i primi in Europa, significa che cercheremo di farlo a gennaio e non ad aprile, ma c’è tutto il tempo per un confronto con il Parlamento. Esiste ora una posizione del Consiglio che potrà confrontarsi con il Parlamento. Esiste una posizione di alcuni Paesi – Viseegrad e Olanda – ma è passata una posizione di compromesso sostenuto dalla presidenza tedesca. C’è uno stallo a ora su un’altra decisione, c’è una consultazione del Parlamento che deve votre e ratificare sulle risorse proprie. E’ prevedibile aspettarsi alti e bassi negoziali ma siamo moderatamente fiduciosi che la procedura legislativa si chiuderà nei tempi previsti”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle commissioni riunite Bilancio e Politiche Unione europea del Senato sul Recovery fund.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome