Carolina Morace si confessa: “Amo una donna, ora non mi nascondo più”

Carolina Morace
ESCLUSIVA MILAN Foto LaPresse - Spada 03 Novembre 2018 - Milanello , Varese (Italia) - A.C. Milan - Stagione 2018-2019 - Conferenza Stampa Coach Carolina Morace Nella foto: Coach Carolina Morace EXCLUSIVE MILAN Photo LaPresse - Spada November 03 , 2018 - Milanello sports center (Italy) Sport Soccer A.C. Milan - Season 2018-2019 - Head Coach Carolina Morace Press Conference In the pic: Coach Carolina Morace

MILANO – “Amo una donna, ora non mi nascondo più” è la dichiarazione choc dell’ex calciatrice e allenatrice della nazionale femminile Carolina Morace. Lo ha confessato alla giornalista Alessia Tarquinio in un libro dal titolo ‘Fuori dagli schemi’ che uscirà a giorni.


La storia

La donna ha dichiarato di essere sposata con l’australiana Nicola Jane Williams. La storia tra le due sarebbe cominciata a Tokyo, in occasione di un evento organizzato dalla Fifa: “La chiamai con il secondo nome, Jane, mi sembrava più ‘da donna’ – spiega-  e lei, guardandomi intensamente, mi disse: ‘Perché mi chiami Jane?’. La proposta gliel’ho fatta nel giorno del mio quarantottesimo compleanno. Avevo comprato gli anelli, avevo ripassato per ore la frase ‘vuoi sposarmi?’. Sono una donna tradizionale, sì, anche in questo caso sono rimasta me stessa. E credere che prima nella mia vita non avevo mai pensato al matrimonio. Ci siamo sposate una prima volta a Bristol, sul piroscafo Ss Great Britain e poi in Australia.


Il perché del coming out

Nel suo libro la calciatrice spiega il perché del coming-out: “L’ho fatto naturalmente per loro – ha dichiarato – per le più giovani, ma l’ho fatto anche per molte mie amiche quarantenni o cinquantenni che ancora non trovano il coraggio di raccontarsi. Nicola mi ha aiutato moltissimo. Solo con lei sono riuscita a essere vera, senza maschere. Non mi nascondo più”!

I pregiudizi

Morace racconta anche dei tanti pregiudizi radicati nel mondo del calcio: “Il mondo del calcio è pieno di pregiudizi e di omofobia. Non biasimo chi non fa coming out. Per molti uomini il non farlo è una forma di protezione. Credo che sia giusto farlo quando si è pronti, quando si è sicuri di poter togliere la maschera e non rimetterla più”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome