Napoli, targa commemorativa per la cantante Mirna Doris. Il ricordo di Lucia Cassini.

Napoli, Marechiaro. Scoperta stamattina una targa commemorativa dedicata alla cantante partenopea Mirna Doris, nei pressi della famosa “Fenestella”. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Borgo Marechiaro in collaborazione con Giuseppe Recchia e Salvatore Architravo. Presenti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e tanti artisti e rappresentanti del mondo della cultura e dello spettacolo.

Nel video la testimonianza dell’attrice Lucia Cassini.

“Ho un ricordo bellissimo di Mirna. Abbiamo passato quasi tutta la vita insieme. Oltre al palcoscenico c’era una grande amicizia, eravamo quasi parenti perché siamo state fidanzate con due fratelli per diversi anni. Mi ha cresciuto, condivido con lei degli intensi momenti familiari”, la Cassini è commossa.

“Mi è stata vicina quando, a causa di un’operazione sbagliata, sono stata per 4 mesi in riabilitazione. Mi chiamava spesso, mi è venuta a trovare in tante occasioni. L’ultima volta che l’ho vista era già malata, non lo sapevo e non l’avrei mai detto: Mirna aveva una forza enorme. Nella vita e sul palcoscenico”.

Ed ecco la proposta lanciata da Cassini proprio ieri durante l’inaugurazione della targa a Marechiaro: “Si dice che l’opera in vita di un grande artista sopravviva anche dopo la morte. E’ vero. Per questo motivo propongo un momento di commemorazione per Mirna e per tutti gli artisti scomparsi durante la pandemia: sarebbe molto bello organizzare qualcosa alla Chiesa di San Ferdinando (la cosiddetta chiesa degli artisti, ndr) per rendere loro il giusto ringraziamento”.

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, presente alla cerimonia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome