Colombia, ucciso il leader della reincorporazione delle Farc Jesus Monroy Ayala

Due mesi fa, ricorda la stampa colombiana, aveva denunciato le minacce di gruppi neo-paramilitari apparsi nella regione colombiana di Meta

EFE/Leonardo Munoz

MILANO – Juan de Jesús Monroy Ayala, noto come Albeiro Suárez e leader della reincorporazione degli ex guerriglieri delle Farc nel dipartimento di Meta, è stato ucciso nella zona rurale di La Uribe. Con lui è stata uccisa anche la sua guardia del corpo, Jeferson Mandela, ex guerrigliero assegnato all’Unità di protezione nazionale (UNP). I due sarebbero stati quindi fucilati. Due mesi fa, ricorda la stampa colombiana, aveva denunciato le minacce di gruppi neo-paramilitari apparsi nella regione colombiana di Meta.

L’ex n° 2 della Farc annunciò la ripresa della lotta armata nell’agosto 2019

L’ex numero due delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), Ivan Marquez, annunciò in un video che riprendeva la lotta armata.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome