Coronavirus, Azzolina: “Scuola sicura, non deve chiudere. La Campania ci ripensi”

Le parole della ministra dell'Istruzione

Foto Roberto Monaldo / LaPresse 28-07-2020 Roma Politica Camera dei Deputati - Informativa del Governo sull'apertura dell'anno scolastico 2020/2021 in relazione all'emergenza Covid-19 Nella foto Lucia Azzolina Photo Roberto Monaldo / LaPresse 28-07-2020 Rome (Italy) Chamber of Deputies - Government report on the opening of the 2020/2021 school year In the pic Lucia Azzolina

MILANO – “Pensavano fosse un rigore a porta vuota. Credevano di poter chiudere le scuole, vanificando l’immenso lavoro fatto quest’estate e gli stessi sacrifici dei ragazzi, senza che ci fosse alcuna reazione. Ma hanno trovato un’intera comunità fatta di docenti, personale scolastico, famiglie, studenti, pronta a parare”. Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina in un’intervista a Repubblica in merito alla decisione del governatore campano Vincenzo De Luca sulla chiusura delle scuole per l’aumento dei casi Covid.

Il Governo sta per varare nuove restrizioni per affrontare l’emergenza Covid. “Le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado devono restare assolutamente e completamente aperte come lo sono oggi in quasi tutt’Italia. Per la secondaria di secondo grado, le superiori, può accadere quel che già sta accadendo: vorrei dare una notizia, la didattica a distanza è già utilizzata”, chiarisce la ministra che risponde alle richieste di presidenti di Regione e parte del governo sugli ingressi scaglionati. “Ogni scuola si sta organizzando suddividendo le classi, ruotando, alternando. Questa cosa si fa già”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome