Nagorno-Karabakh, Armenia: “Violato il cessate il fuoco umanitario”

Lo scrive la portavoce del ministero armeno della Difesa

A man gestures in the yard of a house destroyed by shelling by Azerbaijan's artillery during a military conflict in Stepanakert, the separatist region of Nagorno-Karabakh, Friday, Oct. 9, 2020. The latest outburst of fighting between Azerbaijani and Armenian forces began Sept. 27 and marked the biggest escalation of the decades-old conflict over Nagorno-Karabakh. The region lies in Azerbaijan but has been under control of ethnic Armenian forces backed by Armenia since the end of a separatist war in 1994. (AP Photo)

MILANO – È durata poche ore la tregua umanitaria entrata in vigore in Nagorno Karabakh nella serata di sabato. Secondo quanto scrive la portavoce del ministero armeno della Difesa, Shushan Stepanyan su Twitter “ancora una volta, violando il cessate il fuoco umanitario, il nemico ha sparato proiettili di artiglieria in direzione nord dalle 00:04 alle 02:45, e ha lanciato razzi in direzione sud dalle 02:20 alle 02:45”. In un secondo tweet, Stepanyan chiarisce che “le unità DA hanno distrutto 4 carri armati d’assalto nemici in direzione sud. Nel fianco meridionale della zona di conflitto il nemico sta impiegando un gran numero di UAV e sistemi di artiglieria”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome