Thailandia, attivisti pro-democrazia in piazza per il quinto giorno di proteste

Gli attivisti pro-democrazia in Thailandia hanno manifestato per il quinto giorno consecutivo, con proteste organizzate sia nella capitale che in molte altre località del paese.

. (AP Photo/Gemunu Amarasinghe)

BANGKOK – Gli attivisti pro-democrazia in Thailandia hanno manifestato per il quinto giorno consecutivo, con proteste organizzate sia nella capitale che in molte altre località del paese. I manifestanti hanno ricevuto un nuovo avvertimento dalla polizia che stavano violando la legge. Per oggi sono state indette manifestazioni in almeno una dozzina di province, tra cui Chiang Mai, popolare destinazione turistica nel nord della Thailandia. Le autorità di Bangkok hanno cercato invano di impedire alle persone di riunirsi chiudendo selettivamente le stazioni delle linee di trasporto della capitale. Il movimento di protesta – che chiede le dimissioni del primo ministro, una costituzione più democratica e una riforma della monarchia – è iniziato a marzo nelle università di tutto il paese. Dopo una tregua dovuta alla crisi del coronavirus, è ripartito a fine luglio, rafforzandosi, in particolare a Bangkok.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome