Conte: “Se le misure non funzionassero, possibili lockdown circoscritti”

Le dichiarazioni del premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi

Foto Filippo Attili / Palazzo Chigi / LaPresse in foto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

ROMA “Nel breve periodo tuteliamo la salute e anche la stabilità economica e mantiene un’impostazione di forte espansione”. Così il premier Giuseppe Conte, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Prevediamo 1,2 miliardi per finanziare i gli insegnanti sostegno per i ragazzi con disabilità”. Nella manovra “abbiamo stanziato risorse significative che serviranno a rafforza la sanità, per ristorare i settori più colpiti dalla crisi”. “Non prevediamo un aumento di tasse, è molto significativo, è un indirizzo politico da mantenere fino all’ultimo”.

Fisco, si punta a una riforma organica

“Per una riforma organica del sistema fiscale grazie all’assegno unico famigliare, stanziati 5-6 miliardi per varare già l’anno prossimo questo grande progetto riformatore. Abbiamo portato a regime il taglio del cuneo. Vogliamo una riforma organica e ci affideremo ad una legge delega per il sistema di riscossione”. “Il nostro obiettivo è raggiungere una riforma integrale dell’intero sistema, dobbiamo pagare tutti ma meno”, ha aggiunto. “Con apposito decreto , abbiamo disposto il rinvio delle cartelle esattoriali che stavano per partire”, così come è bloccato “il pignoramento degli stipendi e delle pensioni in corso”.

Il piano cashless

“Il piano cashless partirà da dicembre”. “Consentirà a tutti gli acquirenti che acquistano con carte e app rimborsi sino al 10%, con un supercascack fino a 3mila euro per chi userà la carta e con la lotteria degli scontrini”, aggiunge. Ma “senza svantaggiare chi, per ragioni personali, resta legato all’uso del contante”, sottolinea.

Cassa integrazione e Recovery Plan

Con la manovra ci saranno ingenti risorse con cui, tra l’altro, “prevediamo di rifinanziare un nuovo ciclo di cassa integrazione” e misure per “l’accesso alla liquidità da parte delle imprese”. Inoltre, per “implementare la partecipazione al mondo del lavoro, soprattutto quello femminile”, aggiunge. “Questa legge di bilancio è la prima dove inseriremo il recovery plan e il lavoro per costruire il piano procede speditamente”. 

Ipotesi di lockdown circoscritti

“Ora c’è una strategia diversa con misure di contorno per contenere questa curva. Ci stiamo predisponendo per evitare un lockdown generale, non possiamo escludere che se queste misure non dovessero dare effetti saremo costretti a tararle più efficacemente potremmo arrivare a lockdown circoscritti”. “Un lockdown generale dobbiamo davvero evitarlo”. 

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome