Conte: “Prime dosi del vaccino già ad inizio dicembre”

Il premier ne ha parlato a Bruno Vespa per il libro 'Perché l'Italia amò Mussolini (e come ha resistito alla dittatura del Covid)': "Ma per contenere l'epidemia si dovrà attendere la primavera"

Foto Filippo Attili / Palazzo Chigi / LaPresse in foto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

Per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, le prime dosi di vaccino potrebbero arrivare già all’inizio di dicembre: “Se le ultime fasi di preparazione (il cosiddetto ‘rolling value’) del vaccino Oxford-Irbm Pomezia-Astrazeneca) saranno completate nelle prossime settimane, le prime dosi saranno disponibili all’inizio di dicembre”. Il premier ne ha parlato a Bruno Vespa per il libro ‘Perché l’Italia amò Mussolini (e come ha resistito alla dittatura del Covid)’, in uscita il 29 ottobre da Mondadori Rai Libri.

“Già all’inizio avremo i primi due o tre milioni di dosi – ha precisato Conte – Altri milioni ci arriveranno subito dopo. La Commissione europea ha commissionato ad Astrazeneca e ad altre società alcune centinaia di milioni di dosi. Penso che per contenere completamente la pandemia dovremo aspettare comunque la prossima primavera”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome