Napoli, una lite finisce nel sangue per un debito non pagato: un 20enne fermato dai carabinieri a Pianura

Gli contestano il tentato omicidio e la rapina

Macchie di sangue in una aggressione (Foto Claudio Furlan/LaPresse)

NAPOLI – E’ finito in manette Michele Ortone, 20enne di Pianura già noto alle forze dell’ordine, fermato dai carabinieri del nucleo operativo di Napoli Bagnoli in esecuzione di un decreto di un fermo di indiziato di delitto emesso dall’Autorità Giudiziaria partenopea. Che ha concordato quindi con le risultanze investigative dell’Arma.

Ortone è ritenuto gravemente indiziato di tentato omicidio e rapina, reati commessi ai danni di Salvatore Spagnuolo il 12 ottobre scorso.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, Spagnuolo avrebbe contestato ad Ortone un debito insoluto di 50 euro, relativo ad un corrispettivo pattuito per il prestito di una carta prepagata.
Il 20enne è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome