Calcio Barcellona, Piqué contro Bartomeu:” A Messi ho chiesto di resistere”

Alla vigilia del 'Clasico', il difensore del Barcellona si sfoga in un'intervista a 'La Vanguardia', nella quale non lesina dure critiche all'operato della società blaugrana

(AP Photo/Manu Fernandez)

BARCELLONA (Spagna) – Gerard Piqué contro la gestione Bartomeu. Alla vigilia del ‘Clasico’, il difensore del Barcellona si sfoga in un’intervista a ‘La Vanguardia’, nella quale non lesina dure critiche all’operato della società blaugrana. A partire dal cosiddetto ‘Barcagate’: “È oltraggioso che il club abbia speso soldi per criticarci”, ha spiegato Piqué. Il difensore ha parlato poi della questione taglio degli stipendi: “I modi del club sono stati pessimi, siamo totalmente in disaccordo”. Quindi ha rivelato dice di aver raggiunto un accordo per il rinnovo perché “il Barça mi ha dato tutto, quindi mi sono messo a sua disposizione”. Piqué è tornato poi sull’esonero di Ernesto Valverde: “Non mi è sembrato coerente cacciare l’allenatore in testa alla classifica e vincitore dei due precedenti campionati”.

 Inevitabile un commento sulla vicenda che ha scosso l’ambiente catalano in estate, con Messi che ha espresso la volontà di andarsene: “Ho chiesto a Leo di resistere. Il Camp Nou dovrebbe portare il suo nome. Messi si merita tutto. Non ho avuto molti contatti con lui in quei giorni, era una questione molto personale. Ricordo – ha continuato – di avergli mandato un messaggio dicendo ‘solo un anno, poi arrivano nuove persone’. E’ un giocatore che è qui da 16 anni, devi per forza fare un accordo con lui. Come può il miglior giocatore della storia alzarsi un giorno e mandare un burofax perché sente che non lo stanno ascoltando? È davvero scioccante. Il nuovo stadio dovrebbe portare il suo nome e poi quello dello sponsor”. Piqué ha poi rivelato di essere “sorpreso che persone come Guardiola, Xavi, Puyol o Valdés non siano più in questo club. Devi tenerli sempre, fanno parte della storia”. Infine, proiettandosi alla sfida con il Real di domani, il difensore ha spiegato di sentirsi “moderatamente ottimista”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome