Coronavirus, De Magistris: “Campania fuori controllo, intervenga il Governo”

Le dichiarazioni del sindaco di Napoli

Luigi De Magistris sindaco di Napoli
Foto LaPresse - Andrea Panegrossi 14/10/2019 - Roma, Italia. POLITICA Il convegno INPS per Tutti. Luigi De Magistris Photo LaPresse - Andrea Panegrossi 14/10/2019- Rome, Italy The INPS conference for All

ROMA“Credo sia venuto il momento che il governo affronti il tema della Regione Campania che è fuori controllo. Noi siamo costretti oggi, prima Regione d’Italia, a dover chiudere con un lockdown non per la lungimiranza del presidente della Regione. Ma per la confessione della totale inadeguatezza delle azioni messe in campo da marzo ad oggi per rafforzare la salute delle donne e uomini della Campania”. Lo dichiara il sindaco di Napoli Luigi De Magistris in un video postato sul sito del Comune. “Rivolgo un appello al Governo – aggiunge – assuma il coordinamento di una situazione che ormai è sotto gli occhi di tutti, in Campania è fuori controllo. Chiediamo di intervenire subito con misure adeguate sul piano sanitario, sociale ed economico”.

La notizia del lockdown

De Magistris ha appreso del lockdown imminente annunciato via Facebook dal presidente De Luca mentre era in Prefettura. “Partecipavo al comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza – ha spiegato il primo cittadino – nel quale si doveva discutere, come d’intesa tra governo e sindaci, delle misure da adottare per eventuali restrizioni in aree della città. Trovo davvero sconcertante che, mentre discutevamo di questo, senza alcuna comunicazione di natura ufficiale, pur alla presenza di esponenti della Regione oggi al tavolo, il presidente De Luca abbia comunicato attraverso i suoi canali social di aver deciso il lockdown. Come giustamente è stato sottolineato anche dal prefetto di Napoli, apprendere dalla stampa ciò che si deve attuare senza saperlo in anticipo significa non mettere in condizioni tutti di prepararsi e alle forze di polizia di controllare il territorio”.

De Magistris: “Dobbiamo essere uniti”

“Oggi abbiamo definitivamente il quadro delle responsabilità che purtroppo mettono a rischio la salute di ognuno di noi con il rischio di un tracollo economico e sociale – ha aggiunto il sindaco -. La Campania per prima, attraverso il suo presidente, alza bandiera bianca. E’ veramente una giornata di rabbia e di grande amarezza. Ma il nostro popolo dev’essere unito perché noi ce la faremo, nonostante queste condotte irresponsabili di totale inadeguatezza. Dobbiamo dare un messaggio di forza, di unità, anche di serenità nei confronti di tante persone fragili che rischiano di avere difficoltà di tenuta anche sul profilo psicologico”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome