Serie A, derby al Napoli: Benevento ko 2-1, a segno i due Insigne

Per i sanniti terza sconfitta stagionale contro altrettante big, ma sempre uscendo dal campo a testa alta

Foto Alessandro Garofalo/LaPresse 27 settembre 2020 Napoli, Italia sport calcio Napoli vs Genoa - Campionato di calcio Serie A TIM 2020/2021 - stadio San Paolo. Nella foto: Dries Mertens of napoli esultanza dopo il gol 3-0 Photo Alessandro Garofalo/LaPresse September 27, 2020 Naples, Italy sport soccer Napoli vs Genoa - Italian Football Championship League A TIM 2020/2021 - San Paolo stadium. In the pic: Dries Mertens of napoli celebrates after scoring goal 3-0

MILANO – E’ ancora del Napoli il derby campano, il Benevento esce sconfitto per 2-1 dal Ciro Vigorito in una gara valida per la 5/a giornata di Serie A. Gli azzurri hanno così conquistato tutte e tre le sfide contro i giallorossi sanniti, dopo le due della stagione 2017/18. Tre punti che issano i ragazzi di Gattuso al secondo posto in classifica con 11 punti alla pari del Sassuolo, a -1 dal Milan capolista impegnato domani sera nel posticipo contro la Roma. Non è bastato al Benevento di Pippo Inzaghi il primo gol in Serie A di Roberto Insigne, la rimonta del Napoli porta la firma di Lorenzo Insigne e di Petagna. Per i sanniti terza sconfitta stagionale contro altrettante big, ma sempre uscendo dal campo a testa alta.

A segno i due Insigne

Benevento-Napoli è anche la sfida fra i fratelli Roberto e Lorenzo Insigne. Il primo gioca da titolare nel tridente del Benevento, che Inzaghi schiera con Lapadula e Caprari. A centrocampo giocano Dabo, Schiattarella e Ionita con il rientrante Viola che parte dalla panchina. Nelle file azzurre, Gattuso schiera Insigne con Lozano e Mertens sulla trequarti alle spalle di Osimhen. In mezzo al campo, il tecnico azzurro si affida ancora a Bakayoko al fianco di Fabian Ruiz. In tribuna anche il presidente Aurelio De Laurentiis, grande amico del patron del Benevento Oreste Vigorito.

Le fasi salienti del match

Il Napoli prova subito ad imporre il proprio ritmo alla partita, in particolare con la verve di Lorenzo Insigne che spesso mette in difficoltà la retroguardia sannita sulla sinistra. Napoli che nel primo quarto d’ora trova il gol con Osimhen, annullato per un evidente fuorigioco, poi protesta per una spinta sospetta di Foulon su Lozano, per Doveri e il VAR tutto regolare. Alla mezzora a sorpresa il Benevento passa in vantaggio alla prima occasione, con Roberto Insigne abile a battere Meret con un sinistro ravvicinato su assist di Lapadula. Grave l’amnesia della difesa azzurra. I ragazzi di Gattuso provano a reagire, ma Fabian Ruiz fallisce una buona occasione con il suo mancino. Ci prova poi Lorenzo Insigne da fuori area, Montipò salva in angolo. Altro brivido per il Benevento nel finale di tempo, con Caldirola che sfiora l’autogol su tirocross di Lozano.

Il secondo tempo

Nel secondo tempo il Napoli entra in campo con propositi di battaglia, la squadra di Gattuso chiude all’angolo il Benevento e sfiora a più riprese il pareggio con Insigne e Mertens. Gli azzurri trovano anche il gol dopo cinque minuti proprio con Insigne, ma il VAR annulla per un precedente fuorigioco. Inzaghi capisce il momento di sofferenza dei suoi e inserisce un altro difensore Tuia, al posto di Caprari. Gattuso replica togliendo Mertens e Lozano per Politano e Petagna.

Il Napoli torna a vincere

A trovare il pareggio meritato per il Napoli, però, è Lorenzo Insigne al 60′ con un gran sinistro dal limite che sorprende Montipò sotto la traversa. Il Benevento è alle corde e al 67′ capitola di nuovo: Napoli in vantaggio con un gol di Petagna da centro area su assist di Politano, decisivi proprio i cambi di Gattuso. Il tecnico azzurro è poi costretto a togliere Bakayoko per un infortunio, dentro Demme. Nel finale, il Napoli cala il ritmo anche per la stanchezza e il Benevento prova ad approfittarne sfiorando il pareggio prima con il grande ex Cristian Maggio e nel recupero con Sau su punizione. Un grande Meret blinda i tre punti per gli azzurri.

(LaPresse/di Antonio Martelli)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome