Calcio Atalanta, Gasperini: “Non siamo in difficoltà, con l’Ajax non è una gara decisiva”

"Indubbiamente aver iniziato con una vittoria in trasferta ha messo buone basi ma è un girone difficile, qualificato, con squadre forti come Liverpool e Ajax. Domani sera è una partita importante ma non fondamentale, dovremo giocare molto bene. L'Ajax sta attraversando un grande momento".

(Henning Bagger/Ritzau Scanpix via AP)

BERGAMO– “Indubbiamente aver iniziato con una vittoria in trasferta ha messo buone basi ma è un girone difficile, qualificato, con squadre forti come Liverpool e Ajax. Domani sera è una partita importante ma non fondamentale, dovremo giocare molto bene. L’Ajax sta attraversando un grande momento”. Così Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, alla vigilia della sfida con i Lancieri, valida per la seconda giornata dei gironi di Champions. Il tecnico è tornato alla sconfitta con la Sampdoria: “Ci è spiaciuto perdere la partita, speravamo in un risultato diverso ma la squadra ha fatto la sua parte, a volte in campo succedono questi passi falsi. Ma non ho visto una squadra in difficoltà. Abbiamo giocato molto e creato poco, merito anche dell’avversario, bisogna riconoscerlo”.

Quella di De Roon “è indubbiamente un’assenza importante”, ha proseguito Gasperini. “E’ un giocatore fondamentale nel nostro gioco ma queste situazioni possono succedere nell’arco di un campionato. Non è una cosa grave, anche se starà fuori 2 settimane e dovrà saltare partite importanti”. Sul momento degli orobici il tecnico ha aggiunto: “La sosta non ci ha fatto bene, la ripresa non è stata buona ma le partite sono ravvicinate, c’è sempre l’opportunità di dimenticare la gara precedente e pensare alla prossima, non si può soffermarsi sui risultati precedenti”.

La sfida coincide con l’esordio in Champions del Gewiss Stadium. “Mai avrei pensato di giocare questa seconda Champions senza pubblico ma è una pandemia che sta togliendo a tutti. Rimangono l’orgoglio e la soddisfazione di giocare a Bergamo”, ha proseguito Gasperini. “Almeno giocheremo nel nostro stadio, è già qualcosa, ma è indubbio che la mancanza del pubblico è un grandissimo dispiacere”. A chi gli ha chiesto un confronto tra Atalanta e Lancieri, il tecnico ha commentato: “Dal punto di vista tattico siamo due squadre completamente diverse. L’Ajax è un laboratorio dal punto di vista tattico, in campionato può sperimentare soluzioni diverse, innovative. Un po’ meno in Champions. Per me rimane un punto di riferimento come società perché propone alcune idee che ritengo sempre molto efficaci, che mi piacciono molto, anche nella squadra di adesso. E’ sempre stata un modello”. “L’Ajax – ha sottolineato – è una squadra sicuramente in salute in questo momento, si è visto anche nella partita con il Liverpool. La Champions però è diversa. E’ una partita sicuramente difficile per noi ma abbiamo buone speranze di renderla difficile anche a loro”. “Da questa partita – ha aggiunto – uscirà il rapporto di forza tra le due squadre in questo momento”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome