Coronavirus, Cafiero de Raho: “A Napoli un vero e proprio attacco allo Stato”

Le parole del procuratore nazionale antimafia

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 31-01-2018 Roma Politica Presentazione della "Carta di Milano. Dieci tesi per la lotta alle mafie del XXI Secolo" Nella foto Federico Cafiero De Raho Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 31-01-2018 Roma (Italy) Politic Presentation of the "Milan Charter: Ten Theses for the Fight against the Mafias of the XXI Century" In the pic Federico Cafiero De Raho

MILANO – “Quello che è avvenuto venerdì sera rappresenta un vero e proprio attacco allo Stato”. Così Federico Cafiero de Raho, procuratore nazionale antimafia, al Gr1 a proposito dei disordini della settimana scorsa a Napoli. “Alcune manifestazioni -ha aggiunto – sono di una tale violenza per cui dimostrano che coloro che hanno partecipato certamente non sono i ristoratori. Sostenere manifestazioni pubbliche di quel tipo è certamente di grande importanza per la Camorra perché lega a sé quella parte che, più di altre, sente le conseguenze delle chiusure. Laddove c’è una difficoltà economica che non viene sostenuta dallo Stato intervengono le organizzazioni mafiose. Che non hanno bisogno di liquidità ma devono collocare liquidità. Significa utilizzare le imprese per canalizzare i profitti illeciti”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome