Napoli, in migliaia in piazza Plebiscito contro il coprifuoco. E in via Roma bar chiusi alle 18

Napoli e i napoletani scendono ancora in piazza contro il coprifuoco e stavolta lo fanno con civiltà, garbo, ma pur sempre con decisione. In migliaia anche oggi per manifestare contro Governo e Regione Campania

NAPOLI – Dimenticatevi le scene di guerriglia urbana di venerdì a Santa Lucia. Napoli e i napoletani scendono ancora in piazza contro il coprifuoco e stavolta lo fanno con civiltà, garbo, ma pur sempre con decisione. In migliaia si sono radunati in piazza del Plebiscito, la piazza dei napoletani, per manifestare ancora il dissenso corale contro il nuovo decreto del presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte. Presenti anche i lavoratori dell’ambito dell’animazione. E ce n’è anche per il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, insieme al premier Conte bersagli di cori polemici e insulti. Il capoluogo rigetta con forza la chiusura delle attività di ristorazione e dei bar alle 18. Troppo sconveniente accontentarsi dell’asporto fino alle 22:30. Gli esercenti del settore di via Roma hanno però rispettato il ‘gong’ disposto dal governo: bar regolarmente chiusi.

Via Roma dopo le 18
Lo storico Bar Gambrinus in piazza Trieste e Trento chiuso dopo le 18

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome