Gelmini: “Comprendo il dissenso ma i violenti vanno fermati”

"Comprendo le ragioni di chi - dopo aver fatto investimenti per poter riaprire le attività, dopo aver rispettato alla lettera tutte le disposizioni di sicurezza, dopo aver stretto i denti nei mesi più bui della pandemia - negli ultimi giorni e nelle ultime ore ha deciso di esprimere il proprio dissenso nei confronti dei nuovi provvedimenti restrittivi varati dal governo"

ROMA – “Comprendo le ragioni di chi – dopo aver fatto investimenti per poter riaprire le attività, dopo aver rispettato alla lettera tutte le disposizioni di sicurezza, dopo aver stretto i denti nei mesi più bui della pandemia – negli ultimi giorni e nelle ultime ore ha deciso di esprimere il proprio dissenso nei confronti dei nuovi provvedimenti restrittivi varati dal governo”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “Questi italiani, questi imprenditori, questi lavoratori, questi padri di famiglia, queste famiglie, non possono essere ignorati – prosegue -. Sono nostri concittadini disperati che hanno di fronte un futuro quantomai incerto e rappresentano il malessere presente nel Paese. Le manifestazioni di dissenso pacifiche e civili sono sempre legittime e non possono essere associate a chi vuole strumentalizzare la protesta”. “Perché chi lancia bombe carta, attacca le forze dell’ordine e i giornalisti ha poco o niente a che fare con le categorie produttive colpite dai Dpcm. Questi facinorosi hanno una grave responsabilità e vanno condannati senza se e senza ma”, conclude.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome