Blitz contro la mafia nigeriana, decine di arresti fra Torino e Ferrara

L'operazione congiunta della polizia del capoluogo piemontese e del centro emiliano. Si va dalla gestione dello spaccio di stupefacenti allo sfruttamento della prostituzione

Foto LaPresse/Giordan Ambrico

TORINO – Dalle prime ore dell’alba è in corso una vasta operazione della polizia, condotta dalle squadre mobili di Torino e di Ferrara, a conclusione di indagini svolte, in coordinamento, a carico di cittadini nigeriani appartenenti al sodalizio criminale di stampo mafioso denominato ‘Viking’ o ‘Norsemen Kclub International’, suddiviso in cellule locali (dette ‘Deck’) dislocate in numerose città italiane. Le indagini, coordinate dalle Direzioni distrettuali antimafia della procura della Repubblica di Torino e della procura della Repubblica di Bologna, hanno condotto all’emissione di decine di provvedimenti restrittivi di natura cautelare, in corso di esecuzione.

Tra i destinatari delle ordinanze, spiegano gli inquirenti, spiccano numerosi personaggi posti al vertice del livello nazionale dell’organigramma dell’organizzazione mafiosa, in diretto contatto con gli esponenti di analoghe consorterie criminali e direttamente responsabili delle nuove affiliazioni, della gestione dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle piazze cittadine e dell’attività di sfruttamento della prostituzione.

L’attività in corso di esecuzione, che vede coinvolti oltre duecento agenti, viene svolta sotto il coordinamento del Servizio centrale operativo della Direzione centrale anticrimine.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome