Giappone, BoJ lascia tassi fermi ma rivede al ribasso le stime sul Pil 2020-21

A woman walks past an electronic stock board showing Japan's Nikkei 225 index at a securities firm in Tokyo Monday, Aug. 17, 2020. Japanese stocks sank while other Asian markets gained Monday after Japan reported a record economic contraction as the coronavirus pandemic weighed on retailing, investment and exports. (AP Photo/Eugene Hoshiko)

ROMA – La Bank of Japan (BoJ) ha lasciato invariata la propria politica monetaria, rivedendo contestualmente al ribasso le stime sul Pil dell’anno fiscale 2020/21. L’outlook per il Pil reale del Giappone, relativo all’anno fiscale 2020/2021, è stato tagliato dalla precedente contrazione del 4,7% prevista a giugno a una contrazione peggiore, pari a -5,5%. La stima del Pil reale per il periodo 2021/2022 è stata rivista al rialzo a +3,6% rispetto al +3,3% precedentemente atteso. Per l’anno fiscale 2022/23 la BoJ prevede un rialzo del Pil del Giappone pari a +1,6%, rispetto al +1,5% di luglio.

(LaPresse/Finanza.com)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome