Rai Storia, a ‘Storie della tv’ domani Delia Scala e Stefania Rotolo

8 NOVEMBRE 1963 MILANO - "MY FAIR LADY", PRIMA AL TEATRO NUOVO DI MILANO CON DELIA SCALA, MARIO CAROTENUTO E GIANRICO TEDESCHI, SPETTACOLO, TEATRO, ATTORI, ESIBIZIONE, PALCOSCENICO, PIGMALIONE, GEORGE BERNARD SHAW, MUSICAL, ITALIA, ANNI 60, B/N, 712109, 03-00004400 LaPresse/Publifoto

ROMA – La presenza femminile in tv fa da specchio al ruolo della donna nella società fin dai primi tempi. Una presenza analizzata attraverso le storie di Delia Scala e Stefania Rotolo da ‘Storie della tv’, in onda venerdì 30 ottobre alle 22.10 su Rai Storia. Delia Scala trasferisce negli studi della Rai il suo modo personalissimo di essere soubrette e diventa la rappresentante di un genere femminile moderno per l’epoca: dinamica, spiritosa, divertente. Diversa dal canone classico della soubrette paillettes e lustrini. Con la riforma della Rai e l’avvento del colore c’è un’altra ‘antisoubrette’ che si propone al pubblico televisivo: Stefania Rotolo, l’immagine nuova della giovane donna libera e determinata, una ragazza degli anni Settanta. Ne parlano Bruno Voglino, Vito Molinari, Enza Sampò, Lidia Ravera, Pippo Baudo, Renzo Arbore.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome