Terrorismo, Francia sotto attacco: due decapitati a Nizza, accoltellamento a Gedda e uomo ucciso ad Avignone mentre urlava ‘Allah Akhbar’

French President Emmanuel Macron, second left, and Nice mayor Christian Estrosi , third left, meet police officers after a knife attack at Notre Dame church in Nice, southern France, Thursday, Oct. 29, 2020. An attacker armed with a knife killed at least three people at a church in the Mediterranean city of Nice, prompting the prime minister to announce that France was raising its security alert status to the highest level. It was the third attack in two months in France amid a growing furor in the Muslim world over caricatures of the Prophet Muhammad that were re-published by the satirical newspaper Charlie Hebdo. (Eric Gaillard/Pool via AP)

NIZZA – Tre persone sono state uccise a Nizza, di cui due sgozzate con un coltello, nel quartiere Notre Dame. Diversi i feriti. Una guardia è stata ferita a colpi di coltello a Gedda e un uomo (anche lui armato di coltello) è stato ucciso dalla polizia ad Avignone mentre urlava Allah Akhbar. Da questa mattina la Francia è sotto attacco terroristico, con questi tre fronti che si sono aperti quasi contemporaneamente.

L’assalitore di Nizza è stato catturato dopo essere stato ferito a colpi d’arma da fuoco dalla polizia, è stato portato in ospedale. “Il responsabile dei fatti non ha smesso di ripetere davanti a noi ‘Allah Akhbar’, mentre veniva soccorso dai sanitari. Nizza, come la Francia, forse più di altri luoghi, paga un tributo troppo pesante essendo vittima ancora una volta dell’islamofascismo”. Così il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, parlando ai giornalisti dopo l’accoltellamento nella chiesa Notre-Dame della città costiera.

“Grazie alla polizia municipale che ha catturato l’autore dell’accoltellamento”, ha aggiunto il sindaco pubblicando varie fotografie del luogo dell’attacco. Il primo cittadino, che è andato sul posto, ha chiesto agli abitanti di evitare l’area e ha spiegato che “tutte le chiese di Nizza sono state poste sotto sorveglianza e chiuse”.

Il presidente francese Emmanuel Macron si recherà questa mattina sul luogo dell’accoltellamento avvenuto a Nizza. Lo ha annunciato l’Eliseo, secondo i media francesi. Prima, Macron si unirà alla cellula di crisi aperta al ministero dell’Interno. La procura antiterrorismo indaga sull’attacco, mentre i media hanno precisato che l’accoltellamento è avvenuto all’interno della chiesa Notre-Dame.

AGGIORNAMENTO DELLE 11:30

Sono due donne e un uomo le persone uccise nell’accoltellamento nella chiesa Notre-Dame di Nizza, su cui indaga la procura antiterrorismo francese. Secondo Le Figaro, che cita fonti di polizia, una donna anziana è stata ritrovata sgozzata e “quasi decapitata” nell’edificio religioso; il sacrestano è stato ugualmente trovato sgozzato nella chiesa; un’altra donna è riuscita a fuggire dall’edificio e si è rifugiata in un bar vicino, dove è morta a causa delle numerose ferite da arma bianca al corpo. La polizia ha confermato che le persone uccise sono tre.

AGGIORNAMENTO DELLE 12

Due ore dopo l’accoltellamento a Nizza, avvenuto intorno alle 9, un uomo armato di coltello ha tentato di attaccare degli agenti di polizia e dei passanti in strada ad Avignone, urlando ‘Allah Akbar’. Lo ha riferito Europe 1, aggiungendo che i poliziotti hanno risposto aprendo il fuoco, uccidendolo. È stata aperta un’inchiesta.

AGGIORNAMENTO DELLE 14

Un uomo ha accoltellato una guardia al consolato di Francia a Gedda ed è in seguito stato arrestato. Lo ha riferito al-Arabiya citando a sua volta l’agenzia stampa ufficiale saudita. La notizia arriva dopo che un uomo ha ucciso tre persone in una chiesa di Nizza, in Francia, e dopo che vari leader del mondo arabo si sono scagliati contro il presidente Emmanuel Macron per la sua difesa della libertà d’espressione e dei valori secolari.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome