Usa 2020, Biden e Trump nel decisivo Midwest. Verso un’affluenza record

Vari esperti prevedono che l'affluenza elettorale sarà la più alta dal 1908

Foto AP / Patrick Semansky in foto Donald Trump, Joe Biden

TORINO – Quasi 85 milioni di statunitensi hanno già votato per le presidenziali, quattro giorni prima dell’Election day e mentre la campagna elettorale dei due candidati è all’intensissimo sprint finale nel Midwest. Vari esperti prevedono che l’affluenza elettorale sarà la più alta dal 1908. Mentre lo United States Elections Project rileva che sono soprattutto i democratici ad aver votato sinora nell’early voting postale o di persona, non i repubblicani. Associated Press ha calcolato che oltre 9 milioni di persone hanno già votato in Texas, più di quante votarono in totale nello Stato nel 2016. Nel frattempo, il Sondaggio dei sondaggi di Cnn segnala 10 punti percentuali di vantaggio del democratico Joe Biden sul presidente uscente, il repubblicano Donald Trump.

Trump vs Biden

I due sfidanti si rivolgono al Midwest, regione decisiva per l’esito delle elezioni. La giornata è iniziata con un fastidio per Trump: la sua campagna ha annunciato il limite di massimo 250 partecipanti a un comizio a Rochester, in Minnesota, su richiesta delle autorità statali e locali. Trump nelle ultime settimane, anche dopo essere stato contagiato dal Covid-19, ha continuato a organizzare affollati comizi, di fatto ignorando distanziamento e uso di mascherine.

Negli ultimi mesi Trump ha chiamato i suoi raduni “proteste pacifiche”, allusione alla violazione delle restrizioni locali imposte per il Covid-19. In Minnesota l’annuncio è arrivato dopo il tentativo, poi fallito, di spostare il comizio in uno spazio più grande. Trump si è innervosito: “Venticinquemila persone volevano esserci. Hanno detto che possiamo averne solo 250. Hanno pensato che avrei annullato, ma io non annullo e scopriremo che cosa succederà”. Il dipartimento della Salute del Minnesota ha collegato almeno 28 casi di contagio a recenti appuntamenti di campagna elettorale di Trump nello Stato.

Il Midwest

Nello strategico Midwest, Trump ha in programma comizi in Michigan e Wisconsin, Stati che di misura vinse nel 2016, oltre che in Minnesota, dove perse per poco. Il suo sprint finale prevede sabato tre tappe in Pennsylvania, suo Stato natale e quello che più ha visitato con 11 comizi da quando ha ottenuto la nomination, e una decina di eventi nelle ultime 48 ore negli Stati in cui nel 2016 vinse. Quanto al democratico Biden, per oggi (venerdì) ha in programma tappe in Iowa, Wisconsin e Minnesota, sabato sarà in Michigan con l’ex presidente Barack Obama, di cui fu vice. Per lui, di nuovo comizi ‘drive in’ per rispettare le regole di prevenzione dei contagi, mentre continua a criticare duramente il magnate in relazione alla gestione della pandemia. Gli Usa hanno il bilancio di persone colpite direttamente più pesante al mondo: 9 milioni di contagi confermati e 229mila morti.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome