Calcio Toro, Giampaolo: “Vicini a Cairo. Dobbiamo risalire a piccoli passi”

Foto Marco Alpozzi / LaPresse Nella foto: Marco Giampaolo (Torino F.C.)

TORINO “Viviamo nell’incertezza, ma non fa più notizia. Bisogna avere capacità di riorganizzarsi sempre, anche all’ultimo minuto. Non posso pensare a quello che succederà domani, devo tirare il meglio giorno per giorno”. Così Marco Giampaolo, allenatore del Torino, alla vigilia della sfida casalinga con la Lazio.

Un pensiero al presidente granata Urbano Cairo, positivo al Covid e ricoverato in ospedale a Milano: “Gli facciamo gli auguri di pronta guarigione. Con lui siamo stati a contatto nell’ultima partita rispettando il distanziamento”. Sulla gara di domani, ha spiegato: “Le difficoltà ci sono sempre, mi aspetto di mettere un mattone sopra l’altro. Garantirci una risalta costante, anche se a piccoli passi. La squadra ha bisogno di uno step alla volta, di riprendere fiducia, autostima, qualche certezza. La vittoria in Coppa Italia? In questo momento abbiamo bisogno di ogni cosa per consolidare gli aspetti mentali. Il calcio è anche condizione mentale, che può condizionare gli altri ambiti”. Per i granata tre partite in sette giorni: “E’ un passaggio importante per il nostro presente e il nostro futuro”, ha aggiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome