Giorgia Meloni scalpita: “Mettere il contagio sotto controllo e poi subito alle urne”

Foto Mauro Scrobogna /LaPresse 22–10-2020 Roma, Italia Politica Montecitorio - falsh mob di Fratelli d'Italia FdI Nella foto: La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni con i parlamentari del gruppo protestano davanti la Camera dei Deputati contro la politica attuata dal Governo per fronteggiare la crisi Covid-19 Photo Mauro Scrobogna /LaPresse October 22, 2020  Rome, Italy Politics Montecitorio - falsh mob of Fratelli d'Italia FdI In the photo: The leader of Fratelli d'Italia Giorgia Meloni with the parliamentarians of the group protest in front of the Chamber of Deputies against the policy implemented by the Government to deal with the Covid-19 crisis

ROMA – “L’epidemia va fermata assolutamente ma tutto quel che si può fare prima del lockdown lo si deve tentare. Possibilmente con intelligenza”. Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, intervistata da ‘Repubblica’. “Al governo chiediamo più serietà e meno propaganda. La soluzione non può essere chiudere i ristoranti alle 18 per decongestionare i mezzi pubblici”, anche perché “è alle otto del mattino che devi evitare gli assembramenti, non alle 22”.

“Intanto- dice Meloni – bisogna capire cosa si intende per lockdown” perche’ ad esempio “quello francese non è un lockdown come lo conosciamo noi: c’è solo la chiusura di alcuni esercizi. E poi l’eventuale chiusura si regge con provvedimenti che impediscano il collasso dell’economia”. Sul governo aggiunge: “Se avessero voluto collaborare lo avrebbero fatto”.

“In ogni caso non chiedo il voto in queste settimane. Ma appena messo il Paese in sicurezza, col contagio sotto controllo, si deve tornare subito alle urne”, aggiunge.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome