Calcio, Prandelli: “La squadra sia l’orgoglio dei tifosi, voglio essere protagonista”

"Voglio ritrovare una squadra che sia un orgoglio per i nostri tifosi, per la nostra città e per la nostra società. Quando escono dal campo i giocatori devono avere dato tutto".

Foto Marco Bucco/LaPresse

FIRENZE – “Voglio ritrovare una squadra che sia un orgoglio per i nostri tifosi, per la nostra città e per la nostra società. Quando escono dal campo i giocatori devono avere dato tutto”. Così, alla vigilia di Fiorentina-Benevento, Cesare Prandelli, il tecnico di Orzinuovi, tornato a sedere sulla panchina dei viola dopo 10 anni. “Nei sogni spesso mi ritrovavo con il mio fischietto viola, e l’ho sempre preso come un sogno che si poteva realizzare – aggiunge Prandelli – Si comincia una nuova storia e spero di poter essere protagonista come accadde per 5 anni. Ho trovato una grande partecipazione. L’aspetto interessante è che ho trovato una società molto coesa e un ambiente molto professionale, anche nello staff medico. Ci sono le componenti giuste per programmare qualcosa di molto importante. Domani vorrei vedere la voglia di vincere, di stare in partita anche nei momenti difficili. Non si può pretendere la perfezione in poco tempo. Ho trovato giocatori disponibili, con motivazioni e voglia di ricominciare”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome