Usa 2020, Biden: “Solidarietà è Ringraziamento in casa”. Ma in milioni si mettono in viaggio

President-elect Joe Biden and his wife Jill Biden wave as they leave the The Queen theater, Tuesday, Nov. 24, 2020, in Wilmington, Del. (AP Photo/Carolyn Kaster)

WASHINGTON – Mentre segna il record di 80 milioni di voti popolari in suo sostegno, il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden in occasione del Ringraziamento parla alla nazione e lancia un messaggio di unità. Ha invitato a essere solidali con i concittadini, rinunciando ai tradizionali viaggi e raduni familiari per la festività, mentre tuttavia milioni di persone si sono messe in viaggio ignorando gli allarmi legati al Covid-19. Nel frattempo, il presidente uscente Donald Trump non molla la presa e, sebbene la transizione sia ormai formalmente iniziata, continua a promettere battaglia sull’esito del voto. Ha trovato un appiglio anche nel sostegno record a Biden, twittando: “Ho visto le registrazioni dei voti. Non esiste che Biden abbia ottenuto 80 milioni di voti!!! Questa è stata un’elezione al 100% corrotta”.

Intanto il pacato Biden sale sul podio, a meno di due mesi dal proprio insediamento, e chiede agli statunitensi di essere uniti nella lotta alla pandemia, che proprio negli Usa segnato i bilanci più spaventosi: primo al mondo per contagi confermati con 12,8 milioni e per decessi con 262mila. I morti sono circa 1.600 ogni giorno, come non accadeva da maggio, e secondo un rapporto del governo per ogni contagio individuato altri otto non sono registrati. Il democratico ha promesso di “cambiare il corso della malattia” quando assumerà l’incarico, aggiungendo che è necessario che tutti agiscano per la sicurezza propria e delle altre persone. “So che il Paese è stanco”, ha detto, ma “dobbiamo ricordare che siamo in guerra contro il virus, non gli uni con gli altri”.

Parole che spiccano particolarmente in giorni in cui il presidente in carica resta in silenzio sulla pandemia, focalizzato sulla sconfitta elettorale. Ha, tra l’altro, inviato l’avvocato Rudy Giuliani e altri legali in Pennsylvania, perché incontrassero i senatori repubblicani locali, con lo scopo di sollevare nuove denunce di presunte frodi e brogli (accuse che già si sono sgretolate nei tribunali). “Dobbiamo ribaltare le elezioni”, ha detto loro in collegamento audio. Nelle stesse ore ha concesso la grazia all’ex consigliere alla Sicurezza nazionale Michael Flynn, condannato nell’ambito del Russiagate.

Biden, nel suo discorso, ha fatto riferimento di striscio a Trump. “Quest’anno la nostra democrazia è stata messa alla prova, ma gli statunitensi sono all’altezza della sfida”, ha detto. E ancora: “Qui abbiamo elezioni piene, libere e giuste, e onoriamo i risultati”. Ha promesso più più test sul Covid-19, dispositivi di protezione e linee guida, sottolineando che mascherine, distanziamento sociale e limiti ai raduni saranno, fino a quando non ci saranno le vaccinazioni, “il più efficace strumento contro il virus”. Al suo fianco il presidente Biden avrà una squadra di consiglieri composta da scienziati, medici ed esperti di salute pubblica, oltre a un coordinatore che guiderà la risposta dell’amministrazione alla pandemia.

“So che non è il modo in cui molti di noi speravamo di trascorrere questa festività, ma il piccolo gesto di restare a casa è un regalo ai nostri concittadini”, ha detto Biden in un video su Twitter. La sua “numerosa” famiglia, ha aggiunto, non andrà come tradizione nell’isola Nantucket in Massachusetts, ma “resterà in Delaware, con poche persone attorno al tavolo”. Trump ha invece rinunciato ad andare in Florida e resterà a Washington. Ma milioni di persone si sono spostate, in un flusso che potrebbe essere benzina sul fuoco della pandemia. Tra 900mila e 1 milione hanno volato ogni giorno da venerdì a mercoledì, numeri che non si vedevano dal marzo scorso, seppur in calo del 60% dall’anno scorso. E a loro si aggiungono i milioni che hanno scelto l’automobile.

di Agnese Gazzera (LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome