Coronavirus, Bolsonaro: “Non prenderò il vaccino, è un mio diritto”

Il presidente brasiliano minimizza la scoperta dei vaccini

in foto Bolsonaro Foto Eraldo Peres / AP

MILANO – Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha detto che non prenderà un vaccino contro il coronavirus. “Non lo accetterò. È un mio diritto”, ha detto il leader nell’ultima di una serie di dichiarazioni in cui ha espresso scetticismo verso i programmi di vaccinazione contro il coronavirus. In un intervento, trasmesso in diretta su più piattaforme di social media, e ripreso dal Guardian, il leader di destra ha aggiunto che è improbabile che il Congresso richieda ai brasiliani di assumere un vaccino.

Bolsonaro ha espresso scetticismo anche sull’efficacia della mascherina. Il Brasile ha il secondo numero di morti per coronavirus al mondo. E il presidente ha minimizzato per mesi la gravità della pandemia nonostante sia stato infettato dal virus a luglio. Il leader di estrema destra ha ripetutamente affermato che i brasiliani non dovranno essere vaccinati quando le dosi saranno disponibili. A ottobre, riporta il Guardian, ha scherzato su Twitter dicendo che la vaccinazione sarebbe stata richiesta solo per il suo cane.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome