Dl Ristori, oltre 62 milioni per le forze di polizia e 5,3 per i vigili del fuoco

Lo prevede un articolo del decreto Ristori quater

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

ROMA – “Ai fini della prosecuzione, a decorrere dal 25 novembre e fino al 31 dicembre 2020, del dispositivo di pubblica sicurezza preordinato al contenimento della diffusione del contagio da Covid-19, nonché dello svolgimento dei maggiori compiti comunque connessi all’emergenza epidemiologica in corso, è autorizzata, per l’anno 2020, l’ulteriore spesa di euro 62.296.824. Di cui euro 48.522.984 per il pagamento delle indennità di ordine pubblico del personale delle Forze di polizia e degli altri oneri connessi all’impiego del personale delle polizie locali ed euro 13.773.840 per il pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario del personale delle Forze di polizia”. Lo prevede un articolo del decreto Ristori quater.

Il dl Ristori

Inoltre, “al fine di garantire la piena funzionalità del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a decorrere dal 25 novembre e fino al 31 dicembre 2020, in relazione agli accresciuti impegni connessi all’emergenza epidemiologica in corso è autorizzata, per l’anno 2020, l’ulteriore spesa di euro 5.325.302 per il pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco”.

Rinvio del federalismo fiscale

Nella bozza del decreto Ristori quater, che LaPresse ha potuto visionare, è inserito anche un articolo che rinvia il federalismo fiscale dal 2021 al 2023.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome