Coronavirus, Toti: “Principio cardine del Dpcm sia il divieto di assembramento”

Foto Vincenzo Livieri / LaPresse in foto Giovanni Toti

MILANO“Riteniamo che, al netto di quello che sarà consentito e di cosa sarà vietato, su cui entreremo poi in merito con il Governo con le decisioni che si prenderanno, riteniamo che il principio del divieto di assembramento debba essere il principio cardine del prossimo decreto del presidente del Consiglio dei ministri”. Così il governatore della Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti, durante un punto stampa.

“Questo anche – ha aggiunto – per un criterio di mera equità rispetto alle varie attività. Risulta, secondo le Regioni, poco convincente che in alcune attività si possa creare anche un involontario assembramento, il riferimento è alle vie dello shopping delle principali di città, e si vieti al contempo altre attività che magari di assembramento ne provocano di meno. Occorrerà tenere presente che servono misure che vengano interpretate come corrette, giuste ed eque da parte di tutto un mondo economico molto variegato”. (LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome