Aversa, no al riequilibrio: il sindaco Golia a casa

L’amministrazione comunale di centrosinistra conclude la sua esperienza amministrativa a diciotto mesi dall’insediamento

AVERSA – La politica cede il passo. I consiglieri comunali di maggioranza Eugenia D’Angelo, Luisa Diana Motti, Carmine Palmiero (presidente dell’assemblea cittadina), Imma Dello Iacono e Paolo Santulli insieme alla minoranza – Gianluca Golia, Francesco Sagliocco, Giovanni Innocenti, Roberto Romano, Olga Diana, Alfonso Oliva, Giuseppe Stabile e Luigi Dello Vicario decidono di bocciare il riequilibrio di bilancio dell’assessore Francesca Sagliocco. Ha lasciato il segno, la seduta del consiglio comunale di ieri quando – come già annunciato da queste colonne – al sindaco Alfonso Golia (eletto il 9 giugno 2019 con il 66% dei consensi la ballottaggio contro Gianluca Golia) sono mancati i numeri per portare a casa il documento di assestamento.

Fine dei giochi
L’amministrazione comunale di centrosinistra ha concluso la sua esperienza amministrativa a diciotto mesi dall’insediamento. Sullo sfondo della crisi politica una frattura tra le due anime nella coalizione del sindaco – il gruppo guidato dal sindaco e quello dell’area Oliviero -, si sarebbe consumata con il ‘no’ all’assestamento di bilancio. I “dissidenti” avrebbero fatto sentire non solo la propria voce chiedendo chiarezza sulla mancata riscossione di tributi non pagati negli anni passati dai contribuenti e i canoni idrici non riscossi. La consigliere D’Angelo aveva chiesto oltre alla revoca dell’assessore Sagliocco anche quella del dirigente facente funzione Gemma Accardo. Una richiesta inascoltata dal sindaco. Tra le fila della maggioranza si è parlato di una richiesta di rimodulazione della giunta e di un’inversione di tendenza dell’azione amministrativa del primo cittadino. Durante i lavori consiliare colto da malore il consigliere Cesario Angelino. Nelle prossime ore dalla prefettura di Caserta potrebbe giungere il commissario chiamato a traghettare il comune alle elezioni della prossima primavera.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome