Calcio Real, Zidane: “Non mi dimetto, ora servono carattere e orgoglio”

Foto AP/Martin Meissner in foto Zinedine Zidane

KIEV (UCRAINA) – “Non mi dimetto affatto”. Così Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid, dopo la sconfitta in casa dello Shakhtar in Champions League. “Nel primo tempo siamo stati molto bravi. Abbiamo creato occasioni ma la palla non voleva entrare. Meritavamo di segnare. Poi il loro gol ci fa molto male”, ha spiegato il tecnico francese. “Ma il primo tempo è stato buono, l’atteggiamento e tutto quello che abbiamo fatto, difensivo e offensivo. Se avessimo segnato sarebbe stata sicuramente un’altra partita”.

“E’ il mio momento peggiore? È una serie negativa in termini di risultati. Ma dobbiamo continuare. Oggi era una finale. L’abbiamo preparata bene ma la palla non è entrata”, ha proseguito. “Ora abbiamo un’altra partita da vincere per passare il turno. Dobbiamo alzare la testa. Quando c’è una serie negativa, bisogna continuare. Non rilevo un problema, ci sono tante cose che si uniscono. Abbiamo creato occasioni, non è una questione di gioco. Per noi è difficile segnare gol”. Sul passaggio del turno, Zidane ha aggiunto: “Sono ottimista. È un momento difficile, servono carattere e orgoglio”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome