Coronavirus, Macron: “Restrizioni per evitare lo sci all’estero”

I dettagli delle misure saranno decisi dal governo nei prossimi giorni

French President Emmanuel Macron delivers a speech to present his strategy to fight separatism, Friday Oct. 2, 2020 in Les Mureaux, outside Paris. President Emmanuel Macron, trying to rid France of what authorities say is a "parallel society" of radical Muslims thriving outside the values of the nation, is laying the groundwork Friday for a proposed law aimed at helping remedy the phenomenon. (Ludovic Marin / POOL via AP)

PARIGI – La Francia applicherà restrizioni per impedire ai vacanzieri di recarsi nelle località sciistiche svizzere e le piste francesi rimarranno chiuse durante il periodo natalizio. Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron. “Se ci sono paesi che mantengono aperte le loro stazioni sciistiche, dovremo prendere misure di controllo” per dissuadere le persone ad andare in queste aree e per essere onesti nei confronti delle stazioni sciistiche francesi, ha detto Macron in conferenza stampa, a seguito di un incontro con il primo ministro belga Alexander De Croo. “Prenderemo misure restrittive e dissuasive”, ha sottolineato il leader francese. I dettagli delle misure saranno decisi dal governo nei prossimi giorni, ha aggiunto.

Le misure previste

Il primo ministro Jean Castex ha annunciato la scorsa settimana che le località francesi di sport invernali potranno aprire per il periodo natalizio, ma gli impianti di risalita, e quindi le piste da sci, dovranno rimanere chiusi almeno fino al prossimo mese. La misura mira a dissuadere le persone dal viaggiare e dal creare assembramenti nelle stazioni sciistiche per prevenire ulteriori infezioni di Covid-19. La Francia ha iniziato sabato ad allentare le misure di blocco, ma bar e ristoranti rimarranno chiusi almeno fino al 20 gennaio.

Il primo ministro belga Alexander De Croo ha convenuto che “abbiamo bisogno di solidarietà ai nostri confini. Non possiamo chiedere alle stazioni sciistiche di interrompere le loro attività e vedere che le persone si metto in viaggio”. Francia e Germania, che hanno chiuso le proprie stazioni sciistiche, spingono per misure simili da adottare in altri paesi europei, come Italia e Spagna, per il periodo natalizio. Le stazioni sciistiche sono già aperte in Svizzera, Paese che ha permesso di sciare.

(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome