Coronavirus, Sileri: “Non possiamo permetterci nuova ondata dopo Natale”

Foto AP /Andrew Medichini in foto Pierpaolo Sileri

ROMA“Che cosa si potrà fare a Natale? Allo stato attuale è chiaro che dipenderà dal colore della Regione. Auspicabilmente saranno tutte gialle perché c’è un netto miglioramento, lo dicono i numeri e ciò che abbiamo fatto nelle scorse settimane sta funzionando”. Così il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, nel corso della registrazione della puntata di ‘Porta a Porta’ in onda questa sera su Rai1.

Tra i nodi da sciogliere c’è quello dello spostamento tra Regioni, “e secondo me è giusto che ci sia uno spostamento per dei ricongiungimenti familiari o se c’è un anziano che vive solo”. “Ovviamente – sottolinea Sileri – non devono muoversi 8 milioni di italiani come magari è accaduto intorno a Ferragosto perché significherebbe poi a gennaio pagare di nuovo una terza ondata, una ripresa dei contagi. Non possiamo permetterci dopo Natale di avere di nuovo 30-40-50mila positivi”. (LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome