‘Ndrangheta, arrestato il boss della cosca Alvaro: era latitante dal 2017

Si era sottratto all'ordine di esecuzione per pena definitiva di 12 anni di detenzione per traffico di stupefacenti

MILANO – Nella serata di ieri, 2 dicembre, a Sant’Eufemia d’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria, i carabinieri della compagnia di Palmi e dello squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno arrestato Rocco Graziano Delfini, 34 anni. Ritenuto elemento di spicco della cosca Alvaro di Sinopoli, latitante dal 2017. Da quando si era sottratto all’ordine di esecuzione per pena definitiva di 12 anni di detenzione per traffico di stupefacenti.

L’uomo era ricercato anche a seguito dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei suoi confronti dal gip di Reggio Calabria per associazione mafiosa nell’ambito dell’indagine della Dsa reggina, convenzionalmente denominata ‘Eyphemos’.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome