Erdogan attacca di nuovo Macron: “La Francia se ne liberi”

in foto Turkish Presidency via AP Pool in foto Recep Tayyip Erdogan

ISTANBUL (TURCHIA) – Nuovo attacco al vetriolo di Recep Tayyip Erdogan contro Emmanuel Macron. A poche settimane dalle polemiche di ottobre legate alle caricature di Maometto, il presidente turco è tornato a scagliarsi contro l’omologo francese: Macron è “un problema” per la Francia, che con lui “sta attraversando un periodo molto pericoloso. Il mio augurio è che la Francia si sbarazzi del flagello di Macron il prima possibile”, ha sentenziato Erdogan dopo la preghiera del venerdì nella moschea di Santa Sofia a Istanbul. Dai microfoni della testata francese Brut, l’inquilino dell’Eliseo ha tagliato corto provando a evitare un’ulteriore escalation: “Credo nel rispetto. L’invettiva fra dirigenti politici non è il buon metodo”, si è limitato a dire.

Per Erdogan, se la Francia non si libererà di Macron non sarà in grado di superare il movimento di protesta dei Gilet Gialli contro l’ingiustizia sociale. Il capo di Stato turco ha poi accusato Parigi di avere perso credibilità come intermediario del cosiddetto Gruppo di Minsk, creato negli anni ’90 per incoraggiare la risoluzione pacifica del conflitto in Nagorno-Karabakh: nel conflitto la Francia si è schierata con l’Armenia e la Turchia con l’Azerbaigian.

Sullo sfondo ci sono una serie di dispute: dalle controversie energetiche nel Mediterraneo orientale alla Libia, dalla Siria al Nagorno-Karabakh citato dallo stesso Erdogan. Tra l’altro, la Francia da settimane minaccia sanzioni Ue contro la Turchia per le esplorazioni per il gas condotte da Ankara nel Mediterraneo orientale in zone marittime contese con Grecia e Cipro, e il vertice Ue che dovrebbe discuterne si avvicina (è in programma per il 10 dicembre).

Il nuovo lancio di strali segue le polemiche di ottobre, quando Erdogan era arrivato a dire che Macron aveva bisogno di perizie psichiatriche per le sue dichiarazioni sull’islam radicale e per avere difeso le caricature sul profeta. A seguito di quella escalation Parigi aveva richiamato il suo ambasciatore in Turchia per consultazioni.(LaPresse/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome