Picchiarono i titolari di una gioielleria durante un tentativo di rapina, arrestati in due

CASERTA – I carabinieri di Aversa, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, hanno eseguito due arresti. In manette un 42enne e un 30enne di Napoli, accusati di rapina aggravata dall’uso delle armi in concorso con un 16enne.

Il colpo risale al 20 maggio 2020, quando a Frignano (Caserta) due persone, con il volto parzialmente travisato, fecero irruzione in una gioielleria e, facendo uso di uno spray urticante e sotto la minaccia di un taglierino e di una pistola (risultata poi inoffensiva), tentarono di impossessarsi dei gioielli. Ma le vittime, una coppia di coniugi titolare del negozio, reagirono: vennero picchiate (riportarono lesioni giudicate guaribili in 7 e 20 giorni) dagli banditi che poi fuggirono a mani vuote.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome