Distrutti dal fuoco 2 autocompattatori

La zona è dotata di telecamere: le immagini al vaglio degli investigatori. I veicoli della Dhi erano parcheggiati nel cantiere in località Pescopagano. Prende consistenza la pista dolosa

MONDRAGONE – Due autocompattatori per la raccolta dei rifiuti sono stati distrutti dalle fiamme la notte scorsa. I veicoli della ditta Dhi, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento della spazzatura sul territorio di Mondragone, erano parcheggiati presso il cantiere ubicato in località Pescopagano.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la Polizia municipale e i carabinieri della locale Compagnia per le indagini del caso.

Sugli accertamenti c’è il massimo riserbo, ma la pista dolosa sembra essere prioritaria. Non è stata resa nota una stima approssimativa del danno economico provocato dall’incendio dei due veicoli.
La zona dove è ubicato il cantiere della ditta è dotata di telecamere di sicurezza: gli investigatori esamineranno le riprese delle telecamere di videosorveglianza al fine di accertare l’esatta dinamica dei fatti e identificare i possibili responsabili.

L’amministrazione comunale sta seguendo con attenzione l’andamento delle indagini avviate dai carabinieri. Il sindaco Virgilio Pacifico così commenta l’accaduto: “E’ un atto riprovevole e da condannare. E’ un grave fatto ai danni di una società che rende un servizio alla città e che si ripercuote sulla comunità. Chi ne paga le conseguenze per il disservizio è la cittadinanza”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome