Cocaina spacciata col ‘delivery’, 3 arresti

Notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere al termine di una inchiesta sullo smercio in città di marijuana, cocaina e crack: in manette sono finiti marito e moglie e un 27enne della zona di Sant’Andrea

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Spaccio e detenzione, arrestati marito e moglie e un giovane, sono del rione Sant’Andrea. Ieri mattina, la Squadra Mobile di Caserta, congiuntamente agli uomini del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, hanno eseguito su ordine della Procura della Repubblica, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari, nei confronti dei coniugi Biagio Merola e Anna Esposito, entrambi 32enni, nonché di Andrea Casavecchia 27enne. Sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo “Marijuana”, “Cocaina” e “Crack”.


Il provvedimento restrittivo è stato emesso all’esito di una indagine le cui investigazioni erano state avviate immediatamente dopo le denunce a carico dei coniugi e l’arresto di Casavecchia ad Aprile dello scorso anno. In particolare all’inizio del mese di Aprile a seguito di perquisizione domiciliare a casa dei coniugi i due vennero trovati in possesso di “Marijuana”, per un peso complessivo di circa 64 grammi, di vario materiale utilizzato per il peso ed il confezionamento della sostanza stupefacente, nonché di una ingente somma di danaro.

Pochi giorni dopo venne eseguita una nuova perquisizione domiciliare a causa dei coniugi ed emerse il sospetto che nonostante la denuncia a loro carico avessero continuato a vendere la droga. All’esito della perquisizione venne rinvenuta presso la loro abitazione, sostanza stupefacente del tipo “Cocaina”, per un peso complessivo di circa 7 grammi. La polizia sequestrò anche un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso che riprendeva l’esterno della loro abitazione, volto ad eludere eventuali interventi delle forze di Polizia. Sempre ad Aprile, nella seconda decade del mese, personale del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere arrestò Casavecchia Andrea, perché trovato in possesso di oltre 100 grammi di cocaina.


Le indagini successive hanno permesso di accertare che i tre erano collegati. In particolare, Merola, insieme alla moglie Esposito, aveva avviato una fiorente attività di spaccio con la collaborazione di Casavecchia. Quest’ultimo aveva il compito di rifornirsi di droga nel Napoletano, confezionare le dosi ed anche consegnarle agli acquirenti in una sorta di delivery della droga.
Sulla base di tali riscontri il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha accolto la richiesta della Procura e disposto la custodia cautelare in carcere per i tre indagati. Merola e Casavecchia sono ristretti nel penitenziario di Santa Maria Capua Vetere mentre per la Esposito si sono aperte le porte del carcere femminile di Pozzuoli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome