Borsa, Piazza Affari cauta: brilla Leonardo vicino alla soglia dei 7 euro

Nei giorni scorsi l'ex Finmeccanica ha ricevuto l'attenzione degli investitori con la possibilità di procedere alla quotazione della controllata Usa Drs

MILANO – Partenza sopra la parità per Piazza Affari, in un clima improntato alla prudenza in attesa dell’audizione del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, al Senato. I suoi commenti sui tassi e sull’inflazione potrebbero pilotare il sentiment di mercato, che guarda con una certa preoccupazione alla reflazione Usa, dopo l’ennesimo balzo dei tassi sui Treasuries a 10 anni. Nei primi minuti di contrattazioni l’indice Ftse Mib procede in territorio positivo, mostrando un rialzo dello 0,4% a quota 23.092 punti, dopo un inizio di ottava senza verve per Piazza Affari con i mercati condizionati dai timori legati all’ascesa dei rendimenti l’indice milanese ha chiuso a 23.009 punti (-0,55%).

Tra i singoli titoli del Ftse Mib si mette in mostra sin dai primi minuti di scambi Leonardo che avanza di oltre il 5% e si porta sempre più vicino al muro dei 7 euro. Nei giorni scorsi l’ex Finmeccanica ha ricevuto l’attenzione degli investitori con la possibilità di procedere alla quotazione della controllata Usa Drs, ma come già comunicato, non hanno preso nessuna decisione formale in merito.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome