Governo, Gentiloni: “Con Draghi l’Italia è più virtuosa, può spostare gli equilibri”

L'intervento del commissario Ue

Foto Tolga Akmen / AFP in foto Paolo Gentiloni

ROMA – “A questo punto l’Italia può diventare protagonista della rinascita europea. Nonostante la pandemia che non arretra e l’economia che non riparte, c’è la percezione che, grazie a un “effetto Draghi”, il nostro Paese possa tornare a credere in “una nuova ricostruzione” e a giocare “un ruolo decisivo nell’Unione”. Lo dice in un’intervista a La Stampa il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni.

Foto Tolga Akmen / AFP in foto Paolo Gentiloni

“L’effetto Draghi conta molto. E l’azione del suo governo, che va esattamente in questa direzione, è fondamentale perché ricrea fiducia nel Paese e aiuta a superare le eventuali resistenze degli altri Stati membri sui meccanismi di riforma del Patto. Questo è un fattore importantissimo a Bruxelles, ma se mi permette lo è anche a Roma”, spiega Gentiloni. E in merito al Recovery Plan: “Con le correzioni e le integrazioni fatte al Recovery nelle ultime settimane abbiamo già una buona base, coerente con le priorità Ue. Ma restano ancora parecchi passi avanti da fare, sia sugli impegni di riforma sia sulle procedure di attuazione. Il tempo stringe, ma anche in questo caso il governo Draghi ha il profilo giusto e una base parlamentare adeguata a compiere questi sforzi ulteriori”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome