La forma dell'acqua
Fotogramma del trailer de La forma dell'acqua

La forma dell’acqua, The shape of water in lingua originale, è uno dei nove film in lizza per l’Oscar nella categoria ‘Miglior Film’. Il lungometraggio, che rientra nel genere del fantasy drama, è stato diretto da Guillermo del Toro e arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 14 febbraio. Negli Stati Uniti è stato distribuito lo scorso otto dicembre.

La forma dell’acqua: la trama 

Il film è ambientato durante gli anni della guerra fredda a Baltimora, Stati Uniti. La protagonista della vicenda è Elisa Esposito, un’addetta alle pulizie che soffre di mutismo, interpretata da Sally Hawkins. Elisa lavora in un laboratorio segreto del governo. Un giorno si imbatte in una cisterna con all’interno una strana creatura anfibia dalle sembianze umane. La protagonista giorno dopo giorno in gran segreto va a trovare lo strano essere e tra i due si crea un rapporto molto stretto. La situazione precipita quando viene ordinata la vivisezione della creatura.

Un cast stellare

Per un film che concorre all’Oscar non potevano certo essere ingaggiati attori alle prime armi. Grandi nomi figurano, infatti, nel cast. A quello di Sally Hawkins si aggiungono quelli di Michael Shannon nelle vesti del colonnello Richard Strickland, di Richard Jenkins nel ruolo di Giles, l’amico e vicino di Elisa in conflitto con il proprio orientamento sessuale. Per non parlare poi di Doug Jones che presta il volto alla creatura e di Octavia Spencer nel ruolo di Zelda Delilah Fuller, la migliore amica della protagonista.

Una pioggia di riconoscimenti

Il film sta riscontrando un grande successo, difatti ha ricevuto una serie di riconoscimenti importanti. Innanzitutto ha ottenuto tredici nomination agli Oscar 2018 nelle categorie: ‘Miglior Film’, ‘Miglior Attrice’ a Sally Hawkins, ‘Miglior Attore non protagonista’ a Richard Jenkins, ‘Miglior Attrice non protagonista’ a Octavia Spencer, ‘Miglior Regista’ a Guillermo del Toro, ‘Miglior Sceneggiatura originale’ a Guillermo del Toro e Vanessa Taylor, ‘Miglior fotografia’, ‘Miglior montaggio’, ‘Miglior montaggio sonoro’, ‘Miglior mixaggio sonoro’, ‘Migliore scenografia’, ‘Migliore colonna sonora’, ‘Migliori costumi’. Ha conseguito due vittorie alla 75esima edizione Golden Globe Awards nelle categorie ‘Best Director’ e ‘Best Original Score’. Mentre ha ricevuto dodici nomination alla 71esima edizione dei British Academy Awards.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Cronache di

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here