Rimedi ‘green’ per respirare meglio

Latte caldo e curcuma contro il raffreddore, piantaggine per alleviare i polmoni affaticati. Contro l’allergia suffumigi a base di origano. Il timo aiuta a liberare le vie aeree dai muchi, la salvia disinfetta naso e bocca

Il raffreddore è tra i malanni più frequenti dell’inverno, da curare con appositi medicinali, una sana alimentazione e sufficiente riposo per fortificare il corpo provato. Ma in questi casi, oltre ai rimedi forniti dalla scienza, sono preziosi anche quelli forniti dalla natura. Stiamo parlando della vasta gamma di erbe che, inalate, aiutano a sgomberare le vie aeree, liberate dalla potente azione curativa delle piante che ora vi andiamo ad elencare.
Partiamo innanzitutto dalla salvia: la sua caratteristica principale è quella di essere un naturale e potentissimo antibatterico naturale. Aggiunta a un po’ di acqua bollente, questa preziosissima pianta è capace di liberare naso e bocca dai muchi in eccesso prodotti dall’infezione in corso: i suffimigi a base di salvia, secondo gli antichi consigli ‘della nonna’, sono un vero toccasana per tornare a respirare meglio. Il momento ideale per respirare l’effluvio così composto è la sera prima di coricarsi: il vapore curativo continuerà ad agire nel corso della notte, e i risultati si vedranno al mattino.
Per chi non ama questo genere di rimedio, l’alternativa è una bella tazza di latte caldo con della salvia finemente tritata. Per chi la preferisce, al posto della salvia si può aggiungere al latte della curcuma, un’altra pianta consigliata in questi casi, che agisce come anti-infiammatorio contrastando anche le infezioni batteriche e virali.
Passiamo ora alla seconda pianta ideale contro il raffreddore: il timo. Perfetto per combattere le congestioni a livello respiratorio, è ideale sotto forma di oli essenziali. Dall’azione antibiotica, antimicotica e antinfiammatoria, gli olii di timo agiscono con efficacia, rafforzando inoltre il nostro sistema immunitario. Il tipo, infatti, è capace di stimolare la purificazione polmonare, eliminando le tossine sia se viene assunto sotto forma di infuso che per diffusione aerea con vapori e oli essenziali.
Insieme al timo, molto utilizzata nel campo dell’erboristeria è la liquirizia, che svolge azione antinfiammatoria e analgesica delle alte vie respiratorie. L’effetto della liquirizia ha un termine specifico: “espettorante”. Questa pianta, dalle proprietà inoltre antibatteriche e antiossidanti, aiuta ad eliminare il muco in eccesso, controllando la congestione nasale, aiutandoci quindi a liberare il respiro.
Nota per il suo effetto calmante e tonificante è anche la piantaggine, una pianta che è in grado di armonizzare e rendere fluida la respirazione, perfetta nei casi di stress e tensione. Si tratta di un vegetale utilizzato fin dall’antichità per le forti proprietà curative che curano le irritazioni delle mucose dei polmoni e della gola, e il suo estratto può essere assunto anche sotto forma di soluzione 100% naturale per combattere la tosse, anche quella dovuta al fumo in eccesso.
Ma le vie respiratorie possono essere ostacolate, oltre che dai muchi causati dal raffreddore, anche da fastidiose reazioni allergiche. In questi casi può essere perfetto un impacco a base di origano. Perché proprio questa pianta? Si tratta di un fortissimo antiossidanti capace di fermare la produzione di istamina e di calmare quindi gli attacchi di allergia che non ci lasciano in pace. La sua azione antinfiammatoria e espettorante contribuisce a liberare i polmoni dal muco e con esso tutte le tossine e gli agenti patogeni che contengono.
Quelli che vi abbiamo elencato sono rimedi naturali che non solo fanno bene al nostro corpo, ma anche al nostro spirito e, soprattutto, alla natura. Sì perché utilizzando all’occorrenza queste speciali piante dall’azione curativa, eviteremmo di acquistare quei prodotti in commercio che spesso risultano molto meno efficaci di un semplice effluvio con un pugnetto di salvia. Prodotti contenuti, tra l’altro, in boccette di vetro o di plastica e quindi inquinanti per l’ambiente. Un rimedio, quello delle erbe, curativo e inoltre ‘green’.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome