Rovigo, uccide il padre a martellate: convalidato l’arresto

ROVIGO – È stato accusato di omicidio e portato in carcere, dopo ore di interrogatorio, conclusosi con una confessione, il 30enne che oggi nel primo pomeriggio ha ucciso il padre, 56 anni, a colpi di martello. È successo nel comune di Contarina, nel Rodigino. È stato lo stesso giovane a chiamare i soccorsi, ma l’uomo è morto un’ora dopo all’ospedale.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Porto Viro e Adria, arrivati sul posto, le liti tra i due, che vivevano assieme dopo la separazione dalla madre, erano frequenti, ma questa volta la rabbia ha preso il sopravvento, senza lasciare scampo alla vittima. L’omicida è difeso, al momento, da un avvocato d’ufficio.(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome