18.6 C
Rome
sabato 19 Giugno 2021
Home Commenti

Commenti

I ‘gggiovani’ e il Covid

Qualche giorno fa è rimbalzato come una di quelle palline impazzite uno screenshot tratto da un’intervista in cui qualcuno diceva che i giovani sono irresponsabili e incoscienti perché si vaccinano per andare a ballare...

Coronavirus, cercasi parresia

Gente in gamba gli antichi Greci!! Dominarono il mondo civilizzato fino a che Roma non li scalzò con la forza delle armi. Le città Stato, la democrazia, la filosofia, la libertà ed i diritti...

Sindrome cinese

Lo Statalismo rompe il nesso etico tra ricompensa e merito. Con questa espressione, un grande politico ed economista italiano, don Luigi Sturzo, evidenziava come ogni impresa messa nelle mani dello Stato non potesse che...

Un boudoir al Quirinale

Vero è che la lingua più parlata al mondo è lo spagnolo, ma quella inglese rimane sostanzialmente la più indispensabile (oltre che studiata) nei rapporti d’affari. Lontani i tempi del francese - idioma elegante...

Gli indifferenti

Sono alcuni anni che, nel nostro Paese, la gente giudica con distacco, quasi annoiandosi, le vicende politiche, economiche e sociali che le si parano innanzi. La continua delegittimazione dell’agire e della rettitudine morale dei...

Fate silenzio su Said: rispetto e niente spot

Deontologia giornalistica ci impone – non lo dico io, sta scritto proprio su quelle quattro carte messe in fila che regolano la professione in Italia – di evitare di trattare argomenti come il suicidio...

Uomini e caporali

Di Enrico Letta ci siamo già interessati sulle colonne di questo giornale rilevando che prima o poi ci dovremo accorgere di avere a che fare col nipote più che con lo zio. Poco o...

Un dibattito già morto

In una Napoli che continua a essere vittima di se stessa, in cui i pizzaioli vanno sui giornali a spiegare perché l’inoccupazione in città è legata al reddito di cittadinanza con l’appeal dell’opinion leader...

Il vaticinio di Sturzo

Luigi Sturzo, chi era costui? avrebbe (ri)scritto Manzoni ai giorni nostri. Fu quel punto interrogativo, proferito da don Abbondio nel romanzo dei “Promessi Sposi”, a proposito di Carneade a destare, in una più vasta...

Au revoir les enfants

Per quanto ci possa dispiacere, come naturali antagonisti dei “cugini d’oltralpe”, sentire un poco in antipatia la loro prosopopea per la “grandeur, occorre convenire che spesso i francesi ci hanno surclassato. Si, proprio così....

Notizie più rilevanti

Questo sito usa i cookies, anche di terze parti. Cliccando su "Accetto", sulla pagina o con lo scrolling esprimi il tuo consenso. Info su cookies e ritiro del consenso nella Informativa privacy