Covid, 1.255 nuovi casi e 63 vittime. In Sardegna 15 casi di sospetta variante Delta

Foto Cecilia Fabiano/LaPresse Nella foto: gli operatori sanitari al lavoro nel reparto Covid

MILANO – Risalgono nuovamente i casi di Covid-19 in Italia e si attestano sopra quota mille: oggi sono 1.255, a fronte dei 907 di ieri. Il numero di tamponi, però, è superiore rispetto a 24 ore fa: sono 212.112 i test molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore, contro i 79.524 di ieri. Scende il tasso di positività che si attesta allo 0,6%, contro l’1,1% di ieri, ed è il più basso di sempre. Il numero di morti registrati nelle ultime 24 ore è pari a 63 (ieri erano 36), per un totale da inizio pandemia di 127.101.

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.014.025 e 53.07 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (contro le 3.394 di ieri). Gli oltre 53mila italiani che risultano essersi negativizzati in un giorno — un dato record — sono in parte dovuti ad un errore della Campania, che aveva inserito 48mila persone erroneamente nella sezione “in isolamento domiciliare” e ha corretto la svista collocandole nella categoria dei “guariti”.

In flessione, anche oggi, la pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi sono 132 in meno, contro i -77 di ieri (3.333 l’attuale totale), i pazienti in terapia intensiva 32 in meno (ieri -29), per un totale di 504, con 26 ingressi del giorno. Nonostante i dati incoraggianti, da Nord a Sud preoccupa il diffondersi di varianti che i vaccini in circolazione faticano a contrastare. Dopo il focolaio di variante Delta nella palestra di Milano, è la volta della Sardegna. Sul set del film Disney ‘La Sirenetta’, che si sta girando in questi giorni tra Castelsardo e Golfo Aranci, infatti, 12 componenti della troupe sono risultati positivi alla variante indiana del virus.

Contagiate anche altre 3 persone che si trovavano in strutture turistiche di Trinità d’Agultu e Isola Rossa. Sono stati effettuati oltre 150 tamponi fra i contatti diretti dei contagiati, di cui non si hanno ancora tutti i risultati e ci vorrà qualche giorno per sequenziare il virus ed avere la certezza che si tratti proprio del ceppo più pericoloso. Uno dei pazienti è stato ricoverato nel reparto Malattie infettive dell’Aou di Sassari mentre gli altri sono in isolamento negli hotel dove alloggiano e per il momento nessuno è in gravi condizioni.(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome