Rimborsopoli, la Cassazione annulla la sentenza per Cota. Il legale: “Ristabilita la dignità”

Il caso coinvolge diversi ex consiglieri regionali del Piemonte

Roberto Cota (Foto LaPresse - Marco Alpozzi)

MILANO – La Corte di Cassazione ha disposto l’annullamento della sentenza di Appello per l’ex governatore del Piemonte Roberto Cota nell’ambito del processo sul cosiddetto caso di Rimborsopoli che coinvolge diversi ex consiglieri regionali del Piemonte. Cota aveva ricevuto l’accusa di peculato per il rimborso di spese inerenti la propria attività politica. Per Cota, assolto in primo grado, l’appello aveva stabilito una pena di 1 anno e 7 mesi.

Per l’avvocato Domenico Aiello, legale di Cota, “la Cassazione ha ristabilito dignità e decoro in una vicenda sin dall’inzio artificiosamente pompata”. “Purtroppo – aggiunge l’avvocato – nessuno restituirà quanto tolto al mio assistito” Roberto Cota.

(LaPresse)

1 commento

  1. Guarda caso non si parla in alcun articolo di Andrea Stara, anche lui sotto processo e compagno di una deputata pd torinese già coinvolta in altra inchiesta penale x peculato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome